mercoledì 30 settembre 2009

Roma, 6 Ottobre: evocazione di Amália

Amália em Roma, no início dos anos 70

Dieci anni fa moriva a Lisbona Amalia Rodrigues, la Regina del Fado, il canto del destino e della saudade lusitana. Il 6 ottobre 1999 si fermò tutto il Portogallo, dove - fatto probabilmente senza precedenti per la morte di un artista - furono osservati tre giorni di lutto nazionale. Amalia aveva 79 anni, 65 dei quali li aveva trascorsi a cantare. Forse più di ogni altra personalità musicale al mondo, la cantante ha rappresentato l'anima del suo Paese, ma l'amore e l'ammirazione per lei travalicavano i confini della piccola e gloriosa nazione iberica. Amalia (della quale specificare il cognome era ed è considerato pleonastico) era nota in tutto il mondo e aveva fatto centinaia di tourneé in tutti i continenti, con l'unica eccezione dell'Australia. In Italia Amalia si è esibita tante volte e in molte città diverse, interpretando anche alcune canzoni in italiano, tratte in maggioranza, ma non esclusivamente, dal repertorio della musica popolare. Su iniziativa di un gruppo di artisti, che a Roma sono diventati un punto di riferimento per chi vuole ascoltare fado, nella capitale il decennale della morte sarà ricordato con un concerto presso l'auditorium del Museo degli strumenti musicali. La serata musicale sarà preceduta da tre brevi interventi storico-critici di altrettanti relatori, per circa 30 minuti complessivi. Ognuno degli artisti eseguirà tre brani, tutti dal repertorio di Amalia. Previsti anche tre pezzi strumentali. Durata complessiva, circa due ore.

QUANDO: martedì 6 ottobre alle 20:00.

DOVE: l'auditorium del Museo degli strumenti musicali, Piazza Santa Croce in Gerusalemme.

RELATORI: Prof.ssa Renata Cusmai, lusitanista; Dott. Francisco de Almeida Dias, lusitanista; Prof. Carlo Giacobbe, storico del fado.

GLI ARTISTI, che costituiscono il nucleo di fado a Roma: (in ordine alfabetico): Valentina Comanda, Carlo Giacobbe (fado nella versione di Coimbra), Isabella Mangani, Chiara Morucci, il Conjunto romano di Franco Pietropaoli (chitarra classica), Felice Zaccheo (chitarra portoghese) e Alessandro Belli (contrabbasso).
PARTECIPAZIONE SPECIALE: Lucilla Galeazzi, grande interprete di musica popolare e cantautrice di fama internazionale.

PATROCINIO DELLA MANIFESTAZIONE: Museo degli strumenti musicali, Ambasciata del Portogallo a Roma, Istituto Sant'Antonio de' Portoghesi, BMEventi. Un ringraziamento particolare a tutti gli artisti, che partecipano all'evento a titolo grazioso.

Nessun commento: