lunedì 11 luglio 2016

Euro 2016: PORTOGHESI CAMPIONI D'EUROPA





CORRIERE DELLO SPORT
di Mattia Rotondi
http://www.corrieredellosport.it/news/calcio/euro-2016/commento/2016/07/10-13366778/euro_2016_portogallo-francia_1-0_d_t_s_portoghesi_campioni_deuropa/
domenica 10 luglio 2016 21:49

Campioni d'Europa. Il Portogallo, per la prima volta nella sua storia, vince un trofeo internazionale. Lo fa a spese della Francia (1-0), padrona di casa, e per quasi tutta la partita senza la sua stella Cristiano Ronaldo, uscito in lacrime al 26' dopo un intervento di Payet. In quel momento, quando sembra che la partita per la Francia sia ormai in discesa, i portoghesi si compattano e giocano un match d'orgoglio portando i padroni di casa ai supplementari. Al 109' Eder, entrato nel corso della partita, trova il guizzo decisivo. La Francia piange, Cristiano Ronaldo e il Portogallo anche, ma stavolta sono lacrime di gioia.
Nessuna sorpresa nelle formazioni iniziali. Il Portogallo schiera Nani in appoggio a Cristiano Ronaldo in avanti. A centrocampo il golden boy Renato Sanches. Nella Francia, Giroud unica punta, con Griezmann e Payet a dare imprevedibilità. Ovviamente dal primo minuto anche gli juventini Evra e Pogba. Comincia meglio la Francia. Al 10' Griezmann prova a beffare Rui Patricio con un pallonetto di testa, il portiere devia in angolo con un colpo di reni.
Payet entra durissimo su Ronaldo (l'arbitro Clattenburg neanche fischia): CR7 esce per farsi medicare il ginocchio sinistro, rientra ma dopo cinque minuti è di nuovo a terra, in lacrime. E' troppo importante per i suoi e quindi dopo qualche minuto fuori con lo staff medico torna in campo. Niente da fare: al 24' deve abbandonare la sfida in barella, disperato. Al suo posto entra Quaresma. La Francia continua ad attaccare: gli inserimenti di Sissoko, imprendibile in questa fase, creano grossi problemi alla difesa avversaria. Ma, anche grazie ad un puntuale Rui Patricio, i portoghesi tengono. Con il passare dei minuti la foga francese si attenua: il primo tempo finisce senza gol.
Nella ripresa Deschamps prova a cambiare qualcosa: al 57' entra Coman al posto di uno spento Payet. Proprio Coman dalla fascia sinistra lascia partire un cross perfetto per l'inserimento di Griezmann che a pochi metri dalla porta di testa manda alto. Anche il Portogallo cambia: fuori Adrien Silva dentro Moutinho. Rui Patricio è decisivo al 75': Coman salta un paio di avversari e serve Giroud in area, il suo diagonale viene respinto dal portiere. Ancora sostituzioni per le due squadre: entrano Gignac (al posto di Giroud) ed Eder (per Renato Sanches). Lloris è bravo ad intervenire su un cross sbagliato di Quaresma che per poco non si infila in porta. Risponde dall'altra parte ancora Rui Patricio che respinge un bolide di Sissoko da fuori area. Al 92' la Francia ha la palla della vittoria: Gignac si gira bene in area e da posizione defilata riesce a tirare, il pallone si stampa sul palo. Triplice fischio, 0-0: si va ai supplementari.
Al 103' Eder con un colpo di testa su calcio d'angolo fa venire i brividi ai tifosi francesi, Lloris in qualche modo allontana la minaccia. Il Portogallo pareggia il conto dei pali: una punizione di Guerreiro colpisce la traversa. Un minuto dopo, al 109', arriva il gol: Eder protegge palla sulla sinistra, si accentra e da fuori area lascia partire un destro secco che beffa Lloris. Deschamps tenta il tutto per tutto: fuori Sissoko, dentro Martial. Non basta. A Saint-Denis finisce 1-0: il Portogallo è campione d'Europa.

1 commento:

Christine Vitali ha detto...

Complimenti a chi ha scritto questo riassunto !